Parlare di Esoterismo ed Essoterismo

Parlare di Esoterismo ed Essoterismo

esoterismoEssoterismo-01La prima domanda che mi sono posto quando ho ricevuto l’invito a partecipare a questa Tornata e’ stata se oggi abbia ancora un senso parlare di esoterismo e di essoterismo.

La risposta non può essere che positiva… In un mondo dominato dalla perdita di ogni valore, speranza e mistero una ricerca cosiddetta “esoterica” da parte dei Fratelli risulta essere indispensabile proprio per l’intriseca aspirazione che il Massone deve avere per l’Infinito.

Infatti sappiamo che l’ esoterismo penetra il senso profondo della Tradizione, e’ una dottrina metafisica universale  la cui trasmissione avviene attraverso il linguaggio dei simboli.

Pero’ spesso non è la ricerca di una interiorita’ spirituale che definisce l’esoterista ma è l esclusione dei non iniziati, la sua chiusura le la sua natura segreta.

L’ iniziazione diventa l’unica formalità ‘ per appartenere alla nostra Istituzione, spesso l’unica cosa  che separa i cosiddetti “iniziati” dai profani.

Ma questo, voi capite, non può e non deve bastare…non possiamo essere soltanto dei soffiatori di carbone…

Infatti questo e’ un esoterismo formale che nulla ha da vedere con l’ esoterismo spirituale.

Qui ora siamo in un Tempio, un luogo Sacro dove non esiste più il tempo, lo spazio ma soltanto un Eterno presente…

È qui che non dovrebbe avere più senso parlare di esoterismo ed essoterismo perché tutti siamo sul sentiero e siamo consapevoli delle nostre infinite aspirazioni ma anche dei nostri  metalli.

Quando mia moglie mi ha consegnato l’invito a partecipare  a questa Tornata, stavo rileggendo un brano de ” l’interpretazione dei sogni di Freud…all’inizio del libro Freud scrive questa frase presa da Virgilio che spiega molto bene come Freud vede l’umanita…Flectere si nequeo Superos, Acheronta movebo, .cioè se non potrò piegare a mio favore gli Dei Superiori, Acheronta movebo, muovero’ le  potenze infernali…Freud pensa questo di se stesso e dell’uomo.

Quindi, tenendo sempre presente i nostri metalli, il nostro obiettivo dovra’ essere un esoterismo Spirituale che però sarà solamente frutto del nostro lavoro interiore e non appannaggio di un grado ricevuto, di un libro letto o di una Tavola ascoltata.

L’esoterismo non fa sconti, non si compra ma si conquista sul campo e le nostre scoperte, ricordiamolo, saranno strettamente personali e  non comunicabili a nessuno… Infatti è stato scritto che il Nome che può essere nominato non è l’Eterno Nome…

Questo era quanto volevo, in maniera molto semplice dire sabato scorso…
M.B.